Workshop “Neapolitan Hegelians: Risorgimento and Hegel’s Italian Reception” – Istituto Italiano per gli Studi Filosofici – Napoli

Workshop in honour of Gerardo Marotta, 18 dec. 2017

The recent interest in the character of Italian philosophy, leading, among other things, to a revised definition of Italian philosophy (Esposito), is often seen as political theorists’ attempt to re-discover and re-think Italy’s nineteenth-century liberal tradition. (Sabetti). Nevertheless, the reconstruction of nineteenth-century Italian political thought is still incomplete. Current literature, in particular, has overlooked one of the most important groups, that contributed to the debate on Italian philosophy’s national nature and the character and functions of the modern state – the Neapolitan Hegelians. Among these the most prominent figures were Bertrando Spaventa (1817-1883) and Francesco De Sanctis (1817-1883), whose bicentenary of birth falls this year. This workshop aims at discussing from a transnational ((Körner, Janz, Riall, Isabella) and interdisciplinary perspective (philosophical, historical, political, literary and legal) the themes characterizing Neapolitan Hegelians’ thought. In an attempt to slot this philosophical school not only within a more compelling picture of nineteenth-century Italian thought, but also – and more importantly – as part of an increasingly transnational understanding of the Risorgimento, particular attention will be given to recent international debate, with the purpose of re-thinking Neapolitan Hegelianism

The keynote speaker will be prof. Axel Körner (Centre for Transnational History – University College London).

 

Gli Hegeliani di Napoli
Il Risorgimento e la ricezione di Hegel in Italia
Giornata di studi in onore di Gerardo Marotta
18 Dicembre 2017 (deadline 13 ottobre 2017)
Istituto Italiano per gli Studi Filosofici – Napoli

Il recente interesse per il carattere nazionale della filosofia italiana, conducendo tra le altre cose ad una ri-descrizione della filosofia italiana (Esposito), si presenta spesso come il tentativo di alcuni teorici politici di riscoprire e ripensare la tradizione liberale italiana del XIX secolo (Sabetti). Nonostante ciò la ricostruzione del pensiero politico e filosofico italiano del XIX secolo è ancora lacunosa. La letteratura critica ha in particolare trascurato uno dei gruppi di maggior rilievo, che contribuì sia al dibattito sulla nazionalità della filosofia che il carattere e le funzioni dello Stato moderno: gli Hegeliani di Napoli. Tra i principali protagonisti di questa corrente filosofica ricordiamo le figure di Bertrando Spaventa (1817-1883) e Francesco De Sanctis (1817-1883), della cui nascita ricorre quest’anno il bicentenario. Questo incontro di studi si propone di discutere da una prospettiva transnazionale (Körner, Janz, Riall, Isabella) ed interdisciplinare (filosofico, storico, politico, letterario e giuridico) i temi che caratterizzarono il pensiero degli hegeliani di Napoli. Nel tentativo di posizionare questa scuola filosofica non solo all’interno del più convincente quadro del pensiero filosofico italiano, ma anche e soprattutto come parte della sempre più crescente comprensione transnazionale del Risorgimento, particolare attenzione sarà data al recente dibattito internazionale con il proposito di ri-pensare l’hegelismo napoletano.

Il keynote speaker sarà il prof. Axel Körner (Centre for Transnational History – University College London).